Tartufo nero

Il tartufo nero di Norcia e Spoleto

Il Tuber Melanosporum Vitt in Italia è detto volgarmente tartufo nero pregiato o tartufo nero di Norcia e di Spoleto.

Tuber Melanosporum Vitt

Dimensioni
Oscillano generalmente tra quella di una noce a quella di un arancia.

Forma
Rotondeggiante o irregolare se si è sviluppato in terreno roccioso.

Peridio
Bruno, tendente al nero ebano, con macchie color ruggine con verruche più o meno sporgenti.

Gleba
Nel periodo della sua formazione è un punto impercettibile di colore bianco, poi diventa grigio-brunastro e nel periodo di maturazione nero-violaceo opaco.

Profumo
Aromatico, delicato gradevole.

Sapore
Squisito, non si altera con la cottura.

Maturazione
Da metà novembre-dicembre fino a febbraio-marzo.

Terreno
Calcareo-breccioso, permeabile si sviluppa a una profondità compresa tra 5-10 e 25-30 cm.

Ambiente
Preferibilmente esposto a mezzogiorno e a ponente sotto alberi isolati o in boschi radi per permettere l’illuminazione, areazione e riscaldamento da parte del sole.

Piante
Roverella, rovere, quercia, nocciolo.

Zona di crescita
In Italia soprattutto in Umbria, Marche, Abruzzo, Piemonte.
In Francia si trova nel Périgord, dove è molto conosciuto e trova grande spazio in cucina; in Italia è meno utilizzato.